Indicatori di performance

Magritte -The false mirror  (1928)

Magritte -The false mirror (1928)

Brusselles angolo fra Rue Livingstone e Rue Kevin. Un uomo sopra un piccolo ponteggio sta dipingendo la vetrina di quella che diverrà un’osteria toscana. A due passi c’è la zona uffici degli eurocrati. Un crocevia molto trafficato.

Quell’uomo sono io.

Passano dei poliziotti a cavallo. Un uomo e una donna. Bei cavalli. Si fermano al semaforo ma i cavalli si agitano ed i due poliziotti devono fare fatica per tenerli a bada. L’autista dietro di loro li guarda preoccupato. Poi arriva il verde e se ne vanno non senza qualche incertezza equina.

Ora io sono di sicuro troppo italiano pizza, canzone, mandolino, amore lungo ecc… per riuscire a capire cosa significa la polizia a cavallo nel traffico di Brusselles.

Il mio pennello è carico di un grigio che tende al verde salvia. E’ un pennello molto piccolo. E’ un pennello da pittore e serve per le finiture e sopra di me c’è un cielo sereno come quelli di Magritte, tutto questo mentre in mezza Italia è allerta meteo. Si ferma una ragazza con una macchina fotografica e scatta una foto alla parte della vetrina già verniciata.

Le dico in un francese di fiducia che sarà meglio quando sarà finita. Sorride come se avesse capito e se ne va. Ma cosa ha fotografato? Scendo e mi metto al suo punto di vista. La luce trasforma il vetro incorniciato nel legno verniciato di verde salvia in uno specchio. Un autoritratto. Probabilmente.

Torno a dipingere. Passano una ragazza e un uomo sulla cinquantina tutti e due vestiti da lavoro d’ufficio. Vanno di un passo frettoloso tipo quello degli avvocati americani nei film americani. Parlano italiano (non è raro da queste parti) a voce molto alta e lei sta dicendo a lui: “…indicatori di performance!”. Lui prontamente risponde quello che chiunque avrebbe risposto al posto suo: “Quale performance?”. E lei ripete “…indicatori di performance”. Poi siccome sono troppo lontani non si sente più niente…

Peccato mi sarebbe tanto piaciuto sapere quale performance…

This entry was posted in Generale, Racconti and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *