Tra le sette e l’otto di sera

manifesto

Tra le sette e l’otto di sera
Di: Frank Steekats

Si armano
oscure trame
nell’ombra bramano
fremono e s’intrecciano
barrocci
tramogge e gramole
orgasmano
artisti macrobiotici
mangiando muscarinici
copulano
extraterrestri iguanocefali
macumbe
arpeggiano
stimolando donne torpedini
idoli idrofobici
ripuliscono squame policromo
da macabri grumi.
Il dio Ortolano rantola
fra artigli cocomero
mentre
sirene iraconde
sgranocchiano perle cucurbitacee
e crotali color ruggine.
Tortughe psichiatriche
si fecondano
cospargendosi
di salse oscene invereconde
da orifizi caverna partoriscono
sacri orefici
addobbati di gioielli magici
che
salmodiando terrifici oracoli
mutano in soffici spartitraffici.
Tutto ciò tra le sette e le otto di sera.

This entry was posted in pRoesie and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *