Empoli, 8 marzo 1944 – 8 marzo 2014

Oggi è anche l’anniversario della deportazione di Empoli. Anche la festa della donna lo so. Sulla festa della donna lascio che tutte dicano la loro. A volte sono d’accordo a volte no, ma così vanno le cose. Su quest’altro anniversario triste voglio dire la mia. Insomma nonno oggi la tua morte è stata inutile due volte: la prima per gli ovvi motivi che restano purtroppo attuali e sono quelli della guerra, dell’infamia dei fascisti e della violenza degli eserciti. La seconda perché il progetto che ha portato alla tua terribile morte si è infine realizzato cinquanta anni dopo in modo molto meno appariscente rispetto alla storia tragica che hai vissuto. La Germania ha un ruolo egemone in Europa e tratta in maniera paritetica con USA e Gran Bretagna.In pratica l’Europa è un feudo tedesco. Questo era il progetto iniziale del nazionalsocialismo tedesco. Sia detto senza il minimo risentimento nei confronti del popolo tedesco che non può essere giudicato per le sue forme degenerate, come ogni altro popolo. Questo mi spinge a ricordarti anche quest’anno. Che il vento ti porti nei posti giusti.

Bruxelles, 8 marzo 2014

This entry was posted in General and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *