Senza Titolo

Le unità cinofile entrano nelle scuole. Soddisfazione da parte dell’opinione pubblica e dei “mezzi d’informazione”. La prima cosa che ho pensato è: siamo in Arabia Saudita?

Questo succede in un paese semi-occidentale il cui territorio è, almeno per metà, controllato dalle famiglie mafiose. Un paese dove il consumo di qualsiasi sostanza è vertiginoso e continua a crescere. In primis le sostanze legali come l’alcool. Un paese in cui l’analfabetismo funzionale è paragonabile all’analfabetismo del diciassettesimo secolo. Un paese in cui la disoccupazione giovanile è intorno al 50% e si continua a credere religiosamente nelle ricette che hanno creato questo sfacelo.
Questo succede in un paese in cui si è abdicato ad ogni progetto formativo-educativo per lasciare libero il campo agli sciacalli della pubblicità e della propaganda.

Per un episodio del genere durante l’epoca Berlusconi si sarebbero levate le peggiori proteste e da parte di “laici” e “democratici”; i paragoni allo stato fascista si sarebbero sprecati. Invece applausi.
Gli studenti di oggi si vede che sono un branco di pecore e i loro genitori una banda di paraculi-ipocriti. Il che mi torna abbastanza con quello che vedo in giro e con il tipo di -elettorato attivo- che dall’alto della sua fascia di consumo è egemone nel paese.

Capisco che il parere di chi sta sopra di me nella scala sociale valga più del mio. (In fondo questa è l’essenza del demo-fascismo).
Capisco che se un’idea non feconda nuove idee e non genera nuove pratiche sociali, come ogni cosa fra il cielo e la terra, è destinata alla decadenza e alla morte; così è anche per la nostra instabile e incompleta democrazia.
Capisco che se il berlusconismo ha rappresentato lo sterminio tragico della democrazia, il renzismo altro non è che la stessa rappresentazione in forma di farsa ed è magari  per questo che non ci possiamo stupire più di tanto di interventi teatrali e patetici come i cani antidroga nelle scuole.

Capisco infine diverse altre cose, ma non mi fa nemmeno voglia di mettere ordine tra le idee, dato che le idee non servono più a niente. Le riconoscete solo se assomigliano a idee che avete già visto in televisione. Magari in qualche poliziesco o fra una pubblicità e l’altra. Chi esce dallo schema va incontro allo sconforto e all’isolamento sociale da parte di tutti, e per “tutti” intendo anche gli stregoni del dissenso; che propongono solo versioni contro-polari del main stream.

Il fascismo è stato più violento, ma ciò che vedo nella mia epoca non ha niente da invidiare in quanto a efficienza.

This entry was posted in General and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *